Integrazione delle diverse abilità

Il progetto è mirato a promuovere e favorire l'integrazione di bambini e ragazzi diversamente abili, insegnando, attraverso l'arte e la cultura circense, il rispetto per le differenti caratteristiche e capacità di tutti in nome di un fine comune.

Scopo specifico del progetto è creare un ambiente di gioco in cui ogni partecipante si senta al suo posto e a proprio agio. Ampio spazio è lasciato all'attività pratica circense in chiave ludica, con elementi di acrobatica, giocoleria, equilibrismo e clownerie: attraverso di essi viene affermata e rafforzata l'identità di gruppo, in cui ognuno può esprimere se stesso, senza le limitazioni e le barriere in cui spesso si imbatte la diversabilità.



Circo Generativo

Il progetto, finanziato dal Fondo Unico per lo Spettacolo (FUS) del Ministero per i Beni e le Attività culturali, tra le azioni di “Circo come strumento di inclusione sociale”, fa riferimento ad un modello di welfare generativo che prevede di “rigenerare risorse (già) disponibili, responsabilizzando le persone che ricevono aiuto”.

Stiamo offrendo ad un gruppo di persone a rischio di emarginazione sociale l'opportunità di formarsi gratuitamente come Operatori di Circo. Al termine della formazione, alcuni di loro, andranno ad insegnare le arti circensi apprese a bambini che vivono in quartieri svantaggiati, innescando così un circolo virtuoso.

Circo in Lis

La Lis (Lingua dei segni italiana) è il mezzo più completo per sviluppare una comunicazione che segue canali “diversi”, indispensabili per le persone sorde, inesplorati e affascinanti per le persone udenti.

Con questo progetto si rende la Scuola di circo fruibile anche a bambini e ragazzi sordi.

Lavoriamo sull’inclusione tramite l’approccio ludico tipico dei nostri corsi, tramite la naturale inclinazione dell’attività della Scuola di circo come valorizzazione delle diverse caratteristiche di ognuno e sviluppando l’espressione di sé, la cooperazione e l’aiuto reciproco.

Newsletter


Cliccando su "Iscriviti" accetti le "Condizioni di utilizzo" e la "Politica sulla privacy"

Dove scappare per sentirsi vero, dove fuggire per non essere diverso?
E sognò il circo, realtà capovolta, mondo di uguali perchè tutti strani.

da "Cencio" di F. Guccini